STATUTO


Nati a Torino nel 1983, prendono il nome dall'omonima piazza torinese in cui si ritrovano i Mods (dei quali si dichiarano essere la sola ed unica vera espressione musicale a livello nazionale ed europeo, Inghilterra esclusa[senza fonte]). Dopo parecchi concerti ai Raduni Mod in tutta la provincia italiana e la pubblicazione di due demotape (Torino beat 1984 e Nella città 1985), l'etichetta indipendente DTK pubblica i primi due singoli: Io Dio (1986) e Ghetto (1987) grazie ai quali la band torinese acquista una certa popolarità nella scena rock nazionale e si esibisce in diverse situazioni underground per tutta la penisola. Tra i primi in Italia a suonare ska con testi in italiano, pubblicano il primo album nel 1988 per la Toast Records di Giulio Tedeschi dal titolo Vacanze e nel 1990 il minialbum Senza di lei, sempre per la Toast Records.
Nel 1991 gli Statuto vengono scritturati dalla EMI che pubblica il singolo Qui non c'è il mare, e nel 1992 raggiungono il massimo della popolarità nazionale grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo con il brano Abbiamo vinto il Festival di Sanremo, che si classifica al nono posto fra le Nuove Proposte. Nel marzo dello stesso anno esce l'album Zighida' che vende circa 40.000 copie, grazie anche al brano estivo Piera presentato al Festivalbar. Nel giugno 1993 esce il singolo Saluti dal mare, presentato anche al Cantagiro.